"L'Arte del Lucidare"

di Bartaletti Pierpaolo

 

Certificazione Antiscivolo B.C.R.A

Il metodo BCRA di rilevazione strumentale che si effettua per le certificazioni antiscivolo eseguite dopo i trattamenti, fornisce la misura dell’attrito dinamico a cui la superficie in oggetto deve rispondere per essere considerata antisdrucciolevole o antiscivolo (il valore di riferimento è 0,40 sia per l’elemento scivolante cuoio su pavimentazione asciutta che per l’elemento scivolante gomma dura standard su pavimentazione bagnata):

Questi sono i parametri di legge di riferimento per effettuare una certificazione dopo un trattamento antiscivolo:

0,19 SCIVOLOSITÀ’ PERICOLOSA

0,20 a 0,39 SCIVOLOSITÀ’ ECCESSIVA

0,40 a 0,74 ATTRITO SODDISFACENTE

0,75 ATTRITO ECCELLENTE
LEGISLAZIONE DI RIFERIMENTO:

D.Lgs. 81/2008 Decreto legislativo 9 Aprile 2008 – n. 81

Attuazione dell’articolo 1 della legge [3 Agosto 2007 n. 123]

In materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro
D.Lgs 81/2008Decreto legislativo 9 Aprile 2008 -n. 81

[Art. 2q] Responsabilizza civilmente e penalmente il datore di lavoro o chi lo rappresenta che deve esercitare la prevenzione attraverso un’attenta VALUTAZIONE DEI RISCHI “per la salute e la sicurezza”.

[Art. 15e] Il datore di lavoro dovrà operare per: RIDURRE IL RISCHIO ALLA FONTE.

[Art. 18q] PRENDENDO ADEGUATI PROVVEDIMENTI “per evitare che le misure tecniche adottate possano causare rischi per la salute della popolazione o deteriorare l’ambiente esterno verificando periodicamente la perdurante assenza di rischio” .

[Art. 63 Allegato IV punto 1.3.2 Modifica l’art.7 punto 2 del DPR 303/56 c.s.] I pavimenti dei locali devono essere fissi, stabili e antisdrucciolevoli nonché esenti da protuberanze, cavità o piani inclinati pericolosi”

Antiscivolo Certificazione BCRA
D.M. 236/89 Decreto del Ministro dei Lavori Pubblici 14 giugno 1989 -n. 236

[art. 4.2.2] La pavimentazione del percorso pedonale deve essere antisdrucciolevole

[art. 4.1.10] I gradini delle scale devono avere una pedata antisdrucciolevole

art. 8.2.2] Per pavimentazione antisdrucciolevole si intende una pavimentazione realizzata con materiali il cui coefficiente di attrito, misurato secondo il metodo della B.C.R.A. (British Ceramic Research Association) sia superiore a: 0,40 per elemento scivolante cuoio su pavimentazione asciutta 0,40 per elemento scivolante gomma su pavimentazione bagnata i valori predetti di attrito non devono essere modificati dall’apposizione di strati di finitura lucidanti o di protezione, che devono essere applicati sui materiali prima della prova. Le ipotesi di pavimentazione asciutta o bagnata devono essere assunte in base alle condizioni normali del luogo ove sia posta in opera.

D.P.R. 503/96 Articolo 1 Precisa dove si applica la legge.

[1.3] Le presenti norme si applicano agli edifici e spazi pubblici di nuova costruzione…

[1.4] Agli edifici e spazi pubblici esistenti, anche se non soggetti a recupero o riorganizzazione funzionale

[1.6] Agli edifici di edilizia residenziale pubblica ed agli edifici privati, compresi quelli aperti al pubblico, si applica il decreto del Ministero dei Lavori Pubblici 14 giugno 1989 n. 236

[1.7] Non possono essere erogati contributi o agevolazioni da parte dello Stato e di altri enti pubblici, per la realizzazione di opere o servizi pubblici non conformi alle norme del presente regolamento

L’articolo 8.2.2 del Decreto Ministeriale 236/89 prevede: “le ipotesi di pavimentazione asciutta o bagnata devono essere assunte in base alle condizioni normali del luogo ove sia posta in opera.

Non esitare a contattarci per richiedere ulteriori informazioni su come ottenere un trattamento ed una certificazione antiscivolo, saremo lieti di inviarti un preventivo gratuito e senza impegno.

Perchè scegliere "L'ARTE DEL LUCIDARE"?

Rapidità

Adottiamo sistemi nuovi, planetari, per velocizzare le fasi lavorative mantenendo la tradizione.

~
Affidabilità

Siamo nel settore da oltre MEZZO SECOLO nella provincia di Grosseto, in Toscana ed in molte città italiane.

Tacnologicamente Avanzati

Investiamo continuamente in nuove attrezzature per mettere al vostro servizio tutti i sistemi di lavoro più avanzati.

Ottimo Rapporto Qualità Prezzo

Grazie alle nuove tecnologie possiamo offrirvi ottimi risultati ad un prezzo contenuto su lavorazioni in povincia di Grosseto ed in tutto il territorio italiano.

Alcuni nostri lavori:

(prima e dopo)

DETTAGLI

Questo pavimento a piano terra presentava dei buchi causati da umidità di risalita che aveva fatto scoppiare il marmo. Dopo una serie di stuccature a resina e di levigature al diamante abbiamo ridato vita al pavimento con una lucidata finale.

DETTAGLI

Il pavimento di cotto era compromesso da muschi e licheni. Grazie all'unione di prodotti professionali innovativi, macchinari tecnologicamente avanzati ed esperienza siamo riusciti a ripulirlo con il giusto trattamento finale.

DETTAGLI

Si eseguono anche lavaggi ad alta pressione o pulizia mediante aeroidrosabbiatura a bassa pressione con inerte organico non aggressivo di graffiti da vetro o acciaio lucido senza danneggiare la superficie.

DETTAGLI

Eseguita sabbiatura a bassa pressione per non deturpare le campigiane ma soltanto pulire, ravvivando e proteggendo con antispolvero.

DETTAGLI

Abbiamo levigato questo pavimento per asportare le vecchie resine che spesso si graffiano e sfogliano a causa dell'umidità.
La lucidatura tecnologicamente avanzata che effettuiamo al cemento industriale è un'alternativa più resistente e duratura alle vecchie resine molto costosa e di poca durata. Il pavomento risulta così BRILLANTE, INDISTRUTTIBILE, CONSOLIDATO, trattato per l'IDROREPELLENZA e ANTISCIVOLO.

"L'arte del Lucidare"

58022 Follonica | Grosseto

di Bartaletti Pier Paolo

 

+39 339 206 0782

anche WHATSAPP / TELEGRAM

 

Invia una mail a "l'Arte del Lucidare"

15 + 5 =